Come piegare i tovaglioli: idee, caratteristiche e tipologie


I tovaglioli sono molto più che un semplice oggetto pratico per l'asciugatura durante il pasto, rappresentano uno degli elementi decorativi della tavola e per questo possono essere ampiamente sfruttati per dare un tocco di creatività e unicità quando si celebrano particolari occasioni come un compleanno o le festività natalizie. Scegliere il tovagliolo giusto è essenziale, le sue peculiarità lo rendono meglio utilizzabile per uno scopo piuttosto che un altro. Con tutti però, anche quelli semplici ed economici, è possibile creare qualcosa che resti impresso nella mente di tutti i commensali.

 

Come piegare i tovaglioli di carta a tavola


Piegare i tovaglioli di carta è abbastanza semplice, ci sono moltissime idee creative per dargli delle forme sempre diverse e renderli simpatici portaposate o semplice figure geometriche. A differenza dei tovaglioli di stoffa questi sono più semplici da gestire perché reggono meglio la piega. Inoltre la carta va benissimo per una festa di compleanno informale o una cena in famiglia o con gli amici. Ne esistono di ogni colore e fantasia, quindi sono sempre molto carini e versatili.

In generale si può scegliere di utilizzare dei tovaglioli di tessuto e adornare la tavola con quelli di carta. A forma di ventaglio, cuore, come porta posate. Le idee non mancano e alcune sono molto semplici da realizzare anche all’ultimo momento. Creare dei fiori è un’alternativa molto elegante, sicuramente un tocco che permette di dare alla tavola un tono chic quindi va bene per una cena tra colleghi oppure durante un appuntamento. Per le feste invece ci si può lasciare ispirare dall’occasione quindi Pasqua, Natale per inserire un albero, piuttosto che un altro simbolo specifico.

 

Come piegare i tovaglioli di stoffa


Anche con i tovaglioli di stoffa è possibile fare delle creazioni simpatiche, ovviamente questi si presentano più formali. La stoffa in sé però è più difficile da gestire perché tende a muoversi, per questo le possibilità non sono proprio le stesse della carta. Per non sbagliare si può creare un simpatico cappello del Vescovo, un grande classico per la tavola elegante e formale.

 

Come piegare i tovaglioli per Natale


Quando arriva Natale non c’è niente di meglio che adornare a tema la tavola, oltre a tanto buon cibo i presenti noteranno sicuramente tutti i dettagli quindi è bello lasciarsi ispirare e completare il tutto con piccoli fiocchetti e decorazioni. In questo caso si possono scegliere forme più complesse o più semplici, se è la prima volta meglio cimentarsi con qualcosa che possa riuscire bene, senza esagerare.

 

Come piegare i tovaglioli a forma di fiocco


Una delle idee più semplici ma anche carine per Natale è il fiocco. Basta dividere il tovagliolo in un triangolo e puntare la parte a punta verso l’interno, poi arrotolare la stoffa libera verso il centro e quindi creare un fiocco. Per reggerlo serve un portatovagliolo, chi non ne ha può utilizzare del semplice nastro, dello spago o un pezzo di legno.

 

Come piegare i tovaglioli ad albero di Natale


La forma iconica per eccellenza delle feste è sicuramente l’albero di Natale che è anche una delle tecniche più semplici da realizzare. I tovaglioli vengono piegati due volte per ottenere un quadrato, quindi bisogna piegarli a metà. Quando si vede il rombo basta voltare i lembi lasciando il bordo di un centimetro. A questo punto rovesciare verso la parte interna le due estremità e poi girare i bordi. L’alberello avrà un impatto incredibile su tutti i partecipanti.

 

Come piegare i tovaglioli a forma di stivale


Lo stivale è un altro grande classico, servono però i tovaglioli più piccoli di quelli standard. Basta piegare le due estremità verso il centro, dividerle in due metà e poi sovrapporle. A questo punto ruotare verso il centro il tovagliolo e poi piegare nuovamente. Lo stivale sarà pronto e perfetto. È consigliabile utilizzare un tovagliolo monocolore con una grana particolare, così da rendere ancor più d’effetto il risultato finale.

 

Come piegare i tovaglioli a forma di pacco regalo


Quale occasione migliore se non Natale per un pacco regalo? La soluzione risulta essere azzeccata ed elegante e si può scegliere qualunque fantasia oltre ad adornare il tutto con un nastro e un ramoscello. Si prende il tovagliolo e si piega verso dentro circa tre centimetri di un lato, poi si ripiega a metà su se stesso. A questo punto si gira il tovagliolo e si piega a metà e poi di nuovo a metà. Si riapre l’ultima metà e si prendono i bordi laterali, piegandoli perfettamente verso l’interno, formando un quadrato. Poi si piegano ulteriormente. Si otterrà così una pratica tasca per le posate. Basta girare e quindi rifinire il pacco regalo con un fiocchetto o altri dettagli. In questo caso è perfetto se inserito come segnaposto direttamente all’interno del piatto.

 

Come piegare i tovaglioli a forma di candela


La candela è una soluzione molto facile per chi vuole un effetto finale sorprendente senza perdere troppo tempo. Si piega il tovagliolo a triangolo, quindi si inizia ad arrotolare la parte ampia su se stessa un paio di volte. Poi ci si ferma e si inizia ad arrotolare dalla parte destra verso sinistra il tovagliolo. Quindi si blocca. Si otterrà una perfetta candela. Alla fine basta girare la parte esterna della punta per completare il tutto e renderla ancora più realistica. È consigliabile utilizzare un tovagliolo monocolore magari panna o bianco.

 

Come piegare i tovaglioli a forma di stella di Natale


Un altro simbolo da utilizzare è la stella di Natale che sicuramente andrà ad abbellire la tavola ed è di grande effetto. Si prende il tovagliolo e si apre a metà, ottenendo quindi un rettangolo. A questo punto si piega una metà su se stessa, poi si piega l’altra metà fino a quando non si ottiene un tovagliolo di uno spessore di un paio di dita. Partendo dal lato, con la punta, si iniziano a creare delle piccole pieghe, si fa per ogni velo del tovagliolo sullo stesso lato e poi con l’altro. Si apre il tovagliolo e uscire un bellissimo ventaglio a forma di stella di Natale.

 

Come piegare i tovaglioli a forma di Babbo Natale


Per fare questa forma particolare occorrono due tovaglioli, uno più grande e uno più piccolo, è consigliabile quello rosso grande e quello bianco piccolo. Si apre il tovagliolo rosso nella sua interezza, si prende un lato e lo si piega in modo obliquo, quindi si piega nuovamente anche l’altro lato. Si otterrà un triangolo con una punta aggiuntiva. Piegare la punta nella parte bassa e anche i lati sporgenti, poi piegare la parte alta del cappello come a formare un triangolo e sistemare bene con le mani per evitare che si deformi. Poi prendere il tovagliolo bianco piccolo, aprirlo a metà, quindi piegarlo nel verso opposto. Inserirlo sulla parte larga del tovagliolo, quindi piegarlo a metà e poi piegare le estremità nella parte retrostante del cappello. Fissare tutto bene con le dita. Il cappello è pronto e sarà incredibile.

 

Come fare i fiori con i tovaglioli di carta


I tovaglioli a forma di fiore sono un ottima idea per un’occasione come un anniversario, un appuntamento ma anche un banchetto nuziale. Eleganti, creativi e di sicuro stile renderanno preziosa la tavola. Si può partire da un grande classico per cui occorre una semplice tovagliolo e una graffetta. Basta piegare a ventaglio il tovagliolo, bloccare la parte centrale con una graffetta, poi con le forbici tagliare le estremità e quindi aprire creando i petali. Sistemarli proprio come se fosse un fiore, utilizzando un filo di ferro per creare il gambo. La creazione sarà impeccabile, è consigliabile però utilizzare dei tovaglioli di colore tenue.

 

Come fare una rosa con un tovagliolo


La rosa è ideale per ogni tipo di occasione, si può utilizzare un tovagliolo di qualunque colore, meglio se chiaro perché consentirà di distinguere meglio l’opera. Bastano pochi minuti. Si prende un tovagliolo e si fa un triangolo, quindi si arrotola la parte più larga su se stessa e si arriva quando mancano circa 10 centimetri. A questo punto si inizia ad arrotolare dal lato, si otterrà una sorta di candela. A questo punto bisogna prendere la parte esterna e arrotolarla intorno fino a creare una pallina di un paio di centimetri che altro non è che tutto il tovagliolo arrotolato. Vista dall’alto sembrerà una rosa.

 

Come piegare tovaglioli di carta per compleanno


Per le feste di compleanno è possibile creare tantissime idee diverse e tutte molto simpatiche. È essenziale considerare il tipo di compleanno, se si tratta del party per una bambina piuttosto che un compleanno di 18 anni di un ragazzo. In questo modo sarà più facile scegliere come piegare il tovagliolo. La prima idea se si vuole ad esempio fare un party estivo è creare le onde del mare, di sicuro faranno effetto. Basta prendere un tovagliolo e arrotolare i veli verso la parte interna, quindi formando delle vere e proprie onde. Procedere solo con la parte bassa per metà.

Quindi magari adornare con una barchetta o una conchiglia che richiami. Per i tovaglioli di stoffa si può usare facilmente l’arricciacapelli, per i tovaglioli di carta di possono arrotolare vicino a un mestolo. Se invece non si ha tempo e si vuole creare un fiore molto rapido per il compleanno basta prendere il tovagliolo e uno sbattitore elettrico, posizionarlo al centro e fargli fare un giro completo, il tovagliolo si arriccerà nel modo giusto formando un vero e proprio fiore che andrà poi ad abbellire la tavola.

 

Come piegare i tovaglioli di carta per capodanno


Se a Capodanno c’è una cena elegante niente di meglio di una tavolata color argento o oro per celebrare l’inizio del nuovo anno. Niente di meglio che creare quindi un simpatico tovagliolo a cassettino dove ognuno può trovare un picco cadeau oppure dove mettere direttamente i nomi dei commensali così da risolvere anche il problema del segnaposto. Si piega il tovagliolo a metà formando un triangolo, quindi di prende la parte con le punte e si ripiega in modo che la parte larga sporga dal centro, come se fosse una barca. Poi le due parti si piegano su se stesse formando un piccolo tovagliolo quadrato con una punta. A questo punto si chiude tutto, si piegano le punte una verso il basso a destra e una a sinistra e si spinge per farlo aprire. Si ha una simpatica tasca che può fungere da contenitore o meno.

 

Come piegare i tovaglioli per Pasqua


Un’idea carina e sobria per Pasqua con cui non si sbaglia mai è quella del coniglio che mette d’accordo grandi e piccini. Prendere un tovagliolo, magari giallo, a questo punto piegarlo a metà e di nuovo a metà. Poi aprirlo piegando le punte esterne, formando una sorta di casetta, poi ripiegarlo ottenendo un rombo. A questo punto piegare su se stessa la parte destra e poi quella sinistra. Piegare anche la parte superiore e poi i laterali, ottenendo un triangolo. Arrotolare su se stessa la parte superiore e quindi allargare la parte inferiore e girare il tovagliolo. Il coniglio con due simpatiche orecchie potrà spuntare così dal vostro piatto.

 

Come piegare i tovaglioli di carta a cuore


Il tovagliolo a cuore si può utilizzare per ogni occasione, non solo quelle romantiche, ma è certamente un’idea vincente per San Valentino o per il proprio anniversario. Il tovagliolo deve essere quadrato, sia di stoffa che di carta. Aprire completamente il tovagliolo, poi piegare il bordo inferiore verso il centro, facendo attenzione perché questo è un lavoro di precisione, poi portare il bordo superiore verso la parte centrale e quindi piegare nuovamente. Poi chiedere le due piegature facendole combaciare. Poi prendere il laterale e formare una sorta di L, quindi fare lo stesso con l’altro lato. A questo punto il risultato è una sorta di casa. Girare il tovagliolo sul retro, prendere i due angoli esterni della parte superiore e piegarli, poi piegare anche quelli interni, stendendoli bene. Girare il tovagliolo e ammirare il bellissimo cuore finale.

 

Come piegare i tovaglioli di carta a ventaglio


Piegare i tovaglioli a ventaglio permette di risolvere qualunque occasione, questa forma è facile da realizzare, va bene in ogni periodo dell’anno e si presta benissimo per essere completata con qualche piccolo dettaglio che possa far esaltare la tavola. Si realizzano bene sia con quelli di carta che di stoffa, anche se doppi e non ha importanza se il tovagliolo è quadrato o ha un’altra forma, si può ugualmente portare a termine con successo.

Prendere il tovagliolo e piegarlo in due parti, poi piegare il lato più corto, formando una sorta di ventaglio, mantenendo però le pieghe e non facendole disperdere mentre si gira. A questo punto lasciare un lembo di un paio di dita, piegare il tovagliolo su se stesso con al centro la parte con i lembi, poi prendere la parte più sporgente e bloccarla con le pieghe della stoffa. Quindi infine posizionare il tovagliolo nel piatto e aprirlo a forma di ventaglio. Il risultato finale è molto semplice ma assolutamente grazioso e si può fare di qualunque colore.

Chi non riesce a portare a termine i tutorial non deve comunque avvilirsi né rinunciare a sistemare la tavola in modo grazioso. Usare un bel tovagliolo accompagnato da qualche dettaglio come un fiorellino di campo o un portatovagliolo semplice ed essenziale è già un bel tocco per impreziosire lo spazio e quindi rendere meno banale la tavola. L'importante è lavorare con la fantasia, se non si riesce a creare un albero di Natale basta impilare a forma di triangolo dei tovaglioli rossi e così senza sforzo si otterrà un graditissimo alberello di Natale. Se non si riesce a fare una forma particolare basta aggiungere un dettaglio grazioso così i commensali apprezzeranno ugualmente lo sforzo.