come-lavare-trapunta-in-piuma

Se sei particolarmente freddoloso e desideri dormire avvolto in una soffice nuvola di calore, una trapunta in piuma Caleffi è certamente il capo invernale adatto alle tue esigenze. Ti riscalderà con un tepore unico e non vorrai più farne a meno!

Rispetto alle più comuni e utilizzate trapunte con imbottitura sintetica, le trapunte in piuma hanno maggiori qualità in termini di calore. Ti permetteranno di dormire con una temperatura costante durante tutta la notte ed essendo realizzate con un materiale non sintetico potrai sfruttare l’estrema traspirazione. Per ultimo, ma non per una minore importanza, le imbottiture in piuma sono consigliate per chi soffre di allergia agli acari della polvere e o di asma.

E’ opportuno precisare che non stiamo parlando di dispositivi medici realizzati con trattamenti specifici! Piuttosto è la capacità della piuma di creare un ambiente secco che contrasta la proliferazione degli acari della polvere.
Andiamo ora a scoprire quali sono gli accorgimenti da prendere in modo da lavare correttamente una trapunta in piuma.


Come impostare la lavatrice per lavare una trapunta di piuma

Che sia realizzata con un’imbottitura in piuma d’oca o in piuma d’anatra poco importa al fine di eseguire un lavaggio e un’asciugatura corretta. Inizia sempre con il verificare le indicazioni di lavaggio riportate sull’etichetta e se non sei sicuro del corretto significato dei simboli, puoi controllare la tabella presente nella pagina dei Consigli Utili. Dopo questa prima analisi è ora possibile procedere con il lavaggio in lavatrice.

Sì, abbiamo indicato il lavaggio in lavatrice perché è altamente sconsigliato compiere un lavaggio a mano di una trapunta invernale. Salvo che tu non sia l’incredibile Hulk potrai riscontrare grandi difficoltà nel maneggiare e risciacquare correttamente una trapunta che ha assorbito litri d’acqua.
Le trapunte in piuma matrimoniali hanno bisogno di una lavatrice capiente, ad esempio da almeno 20 kg; se non hai un cestello così grande dovrai affidarti a una lavanderia professionale.

Le lavatrici di ultima generazione dispongono del ciclo specifico per piumoni e coperte; nel caso la tua non l’avesse, potrai impostare un ciclo per delicati e utilizzare un detersivo liquido delicato. Presta attenzione a non inserirlo direttamente nel cestello ma nell’apposito scomparto per essere sicuro che venga distribuito in modo omogeneo su tutto il piumone. Per ultimo, imposta una centrifuga da 800 giri che consentirà di rimuovere l’acqua in eccesso e di accelerare il processo di asciugatura.

Quali sono i segreti per un volume perfetto

Fin qui non avrai trovato alcuna differenza tra il lavaggio in lavatrice di una trapunta in piuma e quella di una trapunta in fibra. La differenza più importa l’abbiamo nel momento in cui si tira fuori la trapunta dalla lavatrice. Le trapunte in piuma infatti nel momento in cui escono dalla lavatrice, al contrario di quelle sintetiche, necessitano di un massaggio.

Proprio così un massaggio. Se volete infatti che la trapunta in piuma riacquisti il suo originario volume dovrete prendervi qualche minuto per massaggiarla in modo da favorire il corretto rigonfiamento durante l’asciugatura. Le piume ritorneranno al loro posto e otterrai un effetto finale molto voluminoso uguale a quando l’hai acquistata.

Come asciugare una trapunta in piuma

Se hai un’asciugatrice e l’etichetta della trapunta te ne consente l’utilizzo, è vivamente consigliato usarla. È scontato dire che dovrà avere la stessa capienza della lavatrice. Il potente getto d’aria rigonfierà le piume rendendole voluminose e perfette.

Nel caso in cui non disponessi dell’asciugatrice a tamburo, potrai in qualsiasi caso asciugare la tua trapunta di piuma all’aria aperta. Per fare ciò dovrai disporla su di un piano orizzontale in modo da evitare che il peso dell’acqua la deformi e non soprattutto evitare di metterla sotto i raggi diretti del sole. Il tessuto non si seccherà e i colori non perderanno brillantezza.

Per garantire una corretta asciugatura dovresti, inoltre, aver cura di girare più volte su ogni lato il piumoneSolo quando sarà perfettamente asciutta potrai riporla nell’apposito spazio e sarà pronta per riscaldarti durante il prossimo inverno!