Il nostro sito richiede i cookies per funzionare nel modo corretto. Utilizzando il nostro sito web, l'utente accetta di utilizzare i cookies.Leggi tuttoNascondi

Cura dei capi

IMBOTTITI
Trapunte - Copriletti Trapuntati - Scaldotti - Calduccie 
LAVAGGIO: 40°
CENTRIFUGA: max 800 giri
TIPOLOGIA LAVAGGIO: lavaggi delicati
PRECAUZIONI LAVAGGIO: utilizzare solo detersivo e ammorbidente liquidi, non gettati direttamente nel cestello perchè possono macchiare i capi. Non lavare a secco ne candeggiare. Evitare di utilizzare un cestello stretto che può dare bastonature fin dal primo lavaggio in quanto lo sfregamento tende a rovinare il prodotto. Ad esempio, per una trapunta matrimoniale è necessario utilizzare un cestello di almeno 20 kg.
ASCIUGATURA: Possibilmente asciugare all'aria aperta. Una prolungata e continua esposizione alla luce può portare ad uno scolorimento dei prodotti; si consiglia, soprattutto in estate, di stendere i capi all’ombra per evitare scolorimento e usura precoce.
STIRATURA: Per i capi in cotone ad una temperatura media, mentre per i capi con fibre di poliestere sconsigliamo la stiratura.
AVVISI IMPORTANTI:Vi ricordiamo che f per i capi in cotone è normale avere un restringimento del 4-5% che può essere ridotto al minimo evitando di impostare una centrifuga eccessiva. Si consiglia di non eccedere con l’asciugatura per mantenere i capi più morbidi. 
BIANCHERIA PIATTA
Lenzuola - Copripiumini
LAVAGGIO: 40°
CENTRIFUGA: max 800 giri
TIPOLOGIA LAVAGGIO: lavaggi delicati
PRECAUZIONI LAVAGGIO: utilizzare possibilmente detersivo e ammorbidente, non gettati direttamente nel cestello. Non lavare a secco ne candeggiare. Evitare di utilizzare un cestello stretto che può dare bastonature fin dal primo lavaggio in quanto lo sfregamento tende a rovinare il prodotto. In caso di tinte scure si può procedere con un primo lavaggio a 60°.
ASCIUGATURA: Possibilmente asciugare all'aria aperta. Una prolungata e continua esposizione alla luce può portare ad uno scolorimento dei prodotti; si consiglia, soprattutto in estate, di stendere i capi all’ombra per evitare scolorimento e usura precoce.
STIRATURA: Per i capi in cotone ad una temperatura media, mentre per i capi con fibre di poliestere sconsigliamo la stiratura.
AVVISI IMPORTANTI: Vi ricordiamo che per i capi in cotone è normale avere un restringimento del 4-5% che può essere ridotto al minimo evitando di impostare una centrifuga eccessiva. Si consiglia di non eccedere con l’asciugatura per mantenere i capi più morbidi. In caso di tessuti con tinte scure effettuare un primo lavaggio a 60°, separatamente da altri capi.
SPUGNA
Telo bagno - Telo mare - Coppie - Acappatoio 
LAVAGGIO: 40°
CENTRIFUGA:  max 800 giri
TIPOLOGIA LAVAGGIO: Delicato
PRECAUZIONI LAVAGGIO: È consigliato lavare i prodotti in spugna prima dell’utilizzo per fissare maggiormente il colore, ridurre i peli e migliorare la capacità di assorbimento. È indicato utilizzare l’aceto al posto dell’ammorbidente per rendere i prodotti morbidi senza creare una patina oleosa che può limitare il loro potere assorbente.
ASCIUGATURA:Si cosiglia l'utilizzo dell’asciugatrice a temperatura moderata per favorire la morbidezza in quanto il getto d’aria rigonfia il riccio della spugna senza seccarli troppo. Se questo non fosse possibile, asciugare la spugna stesa all’aria ma mai a diretto contatto con il sole.
STIRATURA: si consiglia di stirare a temperatura media i tessuti di cotone(possibilemente ancora umidi), mentre si sconsiglia di stirare tessuti in fibra di poliestere.
AVVISI IMPORTANTI: Vi ricordiamo che per i capi in cotone è normale avere un restringimento del 4-5% che può essere ridotto al minimo evitando di impostare una centrifuga eccessiva. Si consiglia di non eccedere con l’asciugatura per mantenere i capi più morbidi.Si consiglia di effettuare il primo lavaggio a 60° C, avendo cura di separare i capi bianchi dai colorati,
ACCESSORI
Piumini - Guanciali
LAVAGGIO: 40°
CENTRIFUGA: 600-800 giri
TIPOLOGIA LAVAGGIO: lavaggi delicati
PRECAUZIONI LAVAGGIO: Si consiglia di utilizzare detersivi liquidi non direttamente gettati nel cestello. Non lavare a secco
ASCIUGATURA:
  • Piumini: si consiglia l'utilizzo di asciugatrici a tamburo.

  • Guanciali in piuma:Asciugare all'aria aperta massaggiando le piume per distribuirle in modo omogeneo.

  • Guanciali poliestere: Posizionare orizzontalmente al sole per evitare che l'acqua li deformi. Girare ogni 3-4 ore per garantire l'asciugatura su entrambi i lati.

AVVISI IMPORTANTI: I guanciali in lattice e memory foam non possono essere lavati internamente poiché l'acqua romperebbe le sagome. E' possibile lavare come sopra indicato solamente la fodera, se dotata di cerniera removibile.
  • Per una buona durata del prodotto è opportuno utilizzare sempre detersivi liquidi e sconsigliamo vivamente l’utilizzo di detersivi da posizionare all’interno del cestello o nei capi perché, se non si diluiscono correttamente, possono macchiare il capo stesso.
  • E' opportuno che i capi di grandi dimensioni vengano lavate in un cestello adeguato, per una misura matrimoniale ad esempio occorre un cestello da 20 Kg. Così facendo è possibile garantire un risciacquo ottimale.
  • Una prolungata e continua esposizione alla luce può portare ad uno scolorimento dei prodotti; si consiglia, soprattutto in estate, di stendere i capi all’ombra per evitare scolorimento e usura precoce.
  • I prodotti trapuntati possono essere riposti sottovuoto per risparmiare spazio poiché l’imbottitura, sia in fibra di poliestere che in piuma, ha un buon ritorno; durante il passare degli anni l’imbottitura potrebbe perdere un poco di volume ma non cambieranno le proprietà tecniche del prodotto.
  • Evitare che la spugna, in particolare quella colorata, vada a contatto con i prodotti come dentifrici, make-up, creme, lozioni per i capelli perché possono macchiare la biancheria da bagno.
  • Prestate attenzione nel maneggiare i rasi jacquard perché hanno una trama delicata in cui è possibile tirare i fili con orologi e gioielli.
  • Ricordate sempre di stirare i capi di colore scuro dalla parte rovescia per non rendere lucidi i tessuti.   
Non vi sono tempi di deterioramento indicati per i nostri prodotti, rispettando le dovute indicazioni di lavaggio. Tuttavia, per motivi igienico-sanitari, suggeriamo la sostituzione dei nostri prodotti con cadenze regolari, questo perché pur lavandoli correttamente, al loro interno possono rimanere piccole quantità di batteri che possono alterare il benessere dei nostri clienti. Le tempistiche dipendono da fattori quali il contatto con la pelle e le condizioni dell'aria, indicativamente suggeriamo le seguenti tempistiche:
  • Imbottiti: 30-36 mesi
  • Biancheria piatta: 24-36 mesi
  • Spugna: 24-36 mesi
  • Guanciali: 30-36 mesi

Per assicurarti una grande qualità inalterata nel tempo è importante seguire con attenzione le indicazioni riportate sull’etichetta. Nel caso in cui avessi dubbi in merito alla manutenzione, il lavaggio o l’asciugatura di un prodotto Caleffi, contatta il Servizio Clienti: è a tua completa disposizione.

Ecco alcune indicazioni valide per tutti i prodotti Caleffi:

  • Riponi nell’armadio la biancheria perfettamente asciutta: eviterai la formazione di muffe, la proliferazione dei batteri e i cattivi odori. E’ importante procedere al lavaggio dei capi macchiati o sporchi nel minor tempo possibile, in quanto, le macchie potrebbero non andar via facilmente.

  • Sostituisci l’ammorbidente con l’aceto: non limiterai l’assorbenza delle spugne e saranno comunque molto morbide. Potrai aumentare la sofficità eseguendo un passaggio in asciugatrice impostando una temperatura bassa.

  • Non asciugare i capi alla luce diretta del sole: i raggi potrebbero seccare eccessivamente le fibre compromettendo la qualità del prodotto. L’asciugatura all’aria aperta, ma in ombra, permetterà di mantenere i colori brillanti a lungo e i tessuti più morbidi.

  • Le spugne Caleffi sono tinte con coloranti reattivi che sono i più solidi e duraturi nel tempo.
    Per questo motivo è consigliato effettuare almeno 3 /4 lavaggi a 60°C. Questa indicazione permetterà di fissare maggiormente i colori e, allo stesso tempo, di eliminare quelli in eccesso.
    Dovrai fare attenzione nel separare i capi bianchi dai colorati per evitare il trasferimento di colore.

  • Assicurati di non utilizzare detersivi con candeggina o con sbiancanti ottici aggressivi che possono macchiare irrimediabilmente il capo. Inoltre, ti consigliamo vivamente di preferire i detersivi liquidi che non sono da mettere direttamente nel cestello ma nell’apposito cassetto.

  • Per lavare i capi imbottiti è di fondamentale importanza la capienza della lavatrice. Per una trapunta matrimoniale è necessario un cestello da almeno 20 kg che consentirà un corretto risciacquo ed eviterà un eccessivo sfregamento del tessuto. Per un copriletto matrimoniale sarà sufficiente una lavatrice con capienza da 15 kg.
    E’ vivamente sconsigliato effettuare il lavaggio dei capi imbottiti a mano!

  • Per i capi in cotone è normale avere un piccolo restringimento che può essere limitato impostando una centrifuga non eccessiva. In Italia il restringimento è regolamentato dal SMI (Sistema Moda Italia ) ed è accettato nella tolleranza da +2% a -4 %

  • Non effettuare il lavaggio dei capi impostando una temperatura inferiore rispetto a quella riportata sull’etichetta.

  • I piumini con imbottitura in piuma possono essere lavati sia a secco che in acqua impostando un ciclo per delicati. Nel caso in cui decidessi di scegliere per il lavaggio in acqua è particolarmente utile massaggiare al termine il piumino per favorire una distribuzione omogenea delle piume.

Se non conosci perfettamente tutti i simboli di manutenzione e lavaggio, ti invitiamo a controllare il significato prima di procedere nella tabella qui sotto:

Guida
non-lavare-in-acqua Non lavare in acqua
lavaggio-a-mano Lavaggio a mano – Temperatura massima di 40°C
ciclo-delicato Ciclo molto delicato – Temperatura massima di lavaggio 30°C
ciclo-normale Ciclo normale – Massima temperatura di lavaggio 30°C
ciclo-molto-delicato Ciclo molto delicato – Massima temperatura di lavaggio a 40°C
ciclo-delicato Ciclo delicato – Massima temperatura di lavaggio a 40°C
ciclo-normale Ciclo normale – Massima temperatura di lavaggio a 40°C
ciclo-delicato-60 Ciclo delicato – Massima temperatura di lavaggio a 60°C
ciclo-normaie-60 Ciclo normale – Massima temperatura di lavaggio a 60 °C
ciclo-delicato-95 Ciclo delicato – Massima temperatura di lavaggio a 95°C
ciclo-normale-95 Ciclo normale – Massima temperatura di lavaggio a 95°C
non-asciugare-a-tamburo Non asciugare a tamburo
asciugatura-a-temperatura-ridotta È ammesso l’asciugamento in tamburo – Asciugare a una temperatura ridotta
asciugatura-a-temperatura-normale È ammesso l’asciugamento in tamburo – Asciugare a temperatura normale
ammesso-asciugatura-a-tamburo È ammesso l’asciugamento in tamburo
asciugamento-appeso Asciugamento appeso
asciugamento-per-scocciolamento Asciugamento per sgocciolamento
asciugamento-in-piano Asciugamento in piano
asciugamento-ombra Asciugamento all’ombra
non-candeggiare Non candeggiare
candeggio-senza-cloro È ammesso solo il candeggio con ossigeno (senza cloro)
ammesso-qualsiasi-agente-candeggiante È ammesso qualsiasi agente candeggiante ossidante
non-stirare Non stirare
stirare-max-110 Stiare alla temperatura massima di 110°C – La stiratura a vapore può danneggiare irreversibilmente il capo
stirare-max-150 Stirare alla temperatura massima di 150°C
stirare-max-200 Stirare alla temperatura massima di 200°C
non-lavare-a-secco Non lavare a secco
lavaggio-secco-professionale Ciclo normale – Lavaggio a secco professionale con tetraclorotilene e altri solventi elencati per il simbolo F
lavaggio-secco-professionale-2 Ciclo delicato – Lavaggio a secco professionale con tetracloroetilene e altri solventi elencati per il simbolo F
lavaggio-secco-professionale-F Ciclo normale – Lavaggio a secco professionale con idrocarburi (temperatura di distillazione tra 150°C e 210°C, flash point tra 38°C e 70°C)
lavaggio-secco-professionale-F-2 Ciclo delicato – Lavaggio a secco professionale con idrocarburi (temperatura di distillazione tra 150°C e 210°C, flash point tra 38°C e 70°C)
lavaggio-secco-professionale-W Ciclo normale – Lavaggio professionare a umido
lavaggio-secco-professionale-W-2 Ciclo delicato – Lavaggio professionale a umido
lavaggio-secco-professionale-W-3 Ciclo molto delicato – Lavaggio professionale a umido